La semplificazione amministrativa diventa pienamente operativa in provincia di Latina, consentendo all'ente di via Costa di risparmiare tempo e denaro.

Il primo bilancio del progetto Informanet, rientrante nell'iniziativa di e-government SemplificAZIONE 2.0 adottata dalla provincia di Latina nel settembre 2008, rivela grande efficienza ed economia di gestione. Informanet permette l'immediata comunicazione, tramite l'utilizzo di sms, delle attività della direzione del consiglio provinciale ai consiglieri. Per avviare il sistema è stato realizzato un database modulare e flessibile secondo le più disparate esigenze dell"ente nella creazione di cartelle contenenti nominativi, indirizzi e numeri di telefono per l'invio di messaggi. Tale sistema è in grado di far fronte alle necessità di comunicazioni urgenti e non, riducendo i tempi e il consumo di carta. L'attività di semplificazione avviata dall'e-government si è estesa a tutto il settore del consiglio provinciale da dove è iniziata la sperimentazione di Informanet. Tutte le informazioni sono gestite in flussi informatici che viaggiano nella rete dell'ente. L'intera documentazione relativa al diritto di informazione dei consiglieri è stata digitalizzata, inclusi i fascicoli elettronici di tutte le proposte di deliberazione che diventeranno ordini del giorno del consiglio provinciale. Affinché tutti i componenti del consiglio provinciale possano accedere ai dati informatizzati e il digital divide non vada a condizionare l'esercizio dei loro diritti politici, ognuno è stato dotato di un computer da 10 pollici in comodato d'uso e di una pennetta di connessione. I consiglieri, pertanto, a parità di condizioni, esercitano un accesso diretto e non mediato delle informazioni. Il pc può essere usato in tutti gli uffici dell'ente coperto dalla rete senza fili (wireless). Ogni documento richiesto viene inserito all'nterno di una tabella recante il tipo di richiesta, la data, il responsabile del procedimento e l'esito finale, accessibile a tutti i consiglieri, in piena trasparenza. Dopo aver rilevato la consistenza del lavoro svolto ed eseguito l'archiviazione, dal 2007 al 2008 le risme di carta formato A4 sono state ridotte di un terzo, quelle A3 sono state più che dimezzate e dal 2009 sono state abolite le buste di tutti i formati. Nel 2009 le azioni dei diritti di informazione esercitate sono state 118, 6.257 le richieste di atti, mentre l'operatività di dieci ore di lavoro è stata ridotta a tre ore. L'iniziativa del settore e-government si è quindi tradotta in efficienza e semplificazione del sistema al passo con i tempi. Il sistema potrà essere utilizzato in futuro anche per dare risposte ai quesiti dei cittadini e delle imprese e aggiungere un ulteriore canale di inter-operabilità per i servizi on-line erogati dalla provincia di Latina. Tra le altre iniziative avviate dall'e-government, quella riguardante la comunicazione dei dati delle elezioni regionali 2010. Arriva la Carta Acquisti. Nell'anno europeo della lotta alla povertà e all'esclusione sociale, la provincia di Latina vara un nuovo intervento a tutela delle fasce più deboli della società: la Carta Acquisti. Si tratta di una carta di credito che il ministero dell'economia e delle finanze concede ai cittadini che versano in condizioni di disagio economico, individuati secondo i criteri indicati dal ministero del lavoro e delle politiche sociali. L'ammontare del contributo della Carta Acquisti previsto dal ministero dell'economia è di 80 euro a bimestre, oltre alla maggiorazione di 20 euro da parte dell'Eni per gli utilizzatori di gas e Gpl, per un importo totale di 100 euro. La provincia di Latina, in virtù di un protocollo d'intesa siglato, ha incrementato l'importo della Carta Acquisti di ulteriori 40 euro bimestrali per ciascun beneficiario, per un importo complessivo di 140 euro e uno stanziamento in bilancio di 610.880 euro. Potranno beneficiarne gli anziani tra i 65-69 anni con redditi o pensione fino a 6.235,35 euro l'anno, oppure oltre i 70 anni la cui soglia di reddito sale fino a 8.313,80 euro, proprietari di una sola casa di abitazione, titolari di una sola utenza elettrica e di una sola utenza del gas, proprietari di un solo autoveicolo con meno di 15.000 euro di risparmi in banca o alle Poste. Per richiedere la Carta Acquisti bisogna compilare il modulo disponibile presso gli uffici postali o sul sito internet del ministero dell'economia e delle finanze. La carta sarà rilasciata al momento della richiesta e della consegna dei documenti in uno degli uffici postali abilitati.

Additional information