CORRIERE DEL TRENTINO

Con un sms, al giorno d’oggi, si può fare molto. In Trentino anche di più: si può chiedere qual è la farmacia di turno più vicina o quali sono gli eventi in corso al Mart, cosa dicono le previsioni del tempo o quando sono aperti gli uffici comunali.

Oppure (e questo è dell’ultima ora) si può chiedere quando scade il bollo dell’auto e dove è possibile pagarlo. Il tutto inviando un messaggio al numero 333/8888188 (il piano tariffario resta quello dell’operatore scelto), che subito risponderà con l’informazione richiesta. Un progetto abbozzato da realizzare nei prossimi anni? Tutt’altro. L’attivazione di «Cosmos» risale ai primi mesi del 2008 e da allora sono stati oltre 300.000 gli sms inviati e circa 6.000 gli utenti che si servono regolarmente del servizio 24 ore su 24, 365 giorni all’anno. Il servizio più richiesto è quello delle «farmacie di turno», tanto che le province di Lecce e Verona hanno deciso di attivarlo a loro volta. Numeri significativi, quelli del servizio voluto e sviluppato dal Consorzio dei Comuni trentini, che lascia intravedere prospettive future ancora più incoraggianti. «Il servizio è partito in termini istituzionali — spiega Marino Simoni, presidente del Consorzio —. Poi si è pensato di estenderlo ad altri settori, tra cui sanità e trasporti. E ora anche Aci è diventato uno dei soggetti che utilizzano Cosmos».
Tradotto, sarà possibile essere informati sulla tassa automobilistica in provincia di Trento con un semplice sms, scrivendo la richiesta nel linguaggio di tutti i giorni e indicando il numero di targa. Cosmos, che ha accesso alla banca dati di Aci, risponderà in pochi secondi con le informazioni necessarie. «Un’iniziativa gioiello», secondo Alberto Rella, presidente di Trentino riscossioni, che aggiunge: «Un’iniziativa che cambierà il rapporto tra il cittadino e le istituzioni». Entusiasta anche Salvatore Moretto, direttore dell’ufficio servizi tributari dell’Aci nazionale, che ieri, in occasione della presentazione dell’accordo tra Automobile club e Consorzio dei Comuni, si è detto «molto lusingato di questa collaborazione, che ci permetterà di crescere professionalmente e tecnologicamente. Sull’in-novazione abbiamo investito molto e investiremo anche in futuro, al momento ci stiamo concentrando sulla tecnologia satellitare e chissà che un giorno non si possa avviare una collaborazione anche in questo settore». E ora ci si concentrerà sulla campagna di comunicazione: l’obiettivo è quello di pubblicizzare Cosmos per illustrare a cittadini e turisti la sua effettiva utilità. Un’utilità del resto già riconosciuta, come dimostrano i numerosi premi nazionali e internazionali ricevuti e la partecipazione all’expo di Shanghai, dove Cosmos ha rappresentato l’Italia nel settore e-governement.

Additional information