Entro il prossimo 31 gennaio le Stazioni Appaltanti, sottoposte alle normative sugli appalti pubblici, devono adempiere agli obblighi imposti dalla Legge 190/2012 (art. 1, comma 32) provvedendo a:

a.   Pubblicare sul proprio sito web istituzionale le informazioni di cui all’articolo 3 della Deliberazione n.26 del 22 maggio 2013 secondo la struttura e le modalità definite dall’Autorità sulla base delle specifiche tecniche per la pubblicazione dei dati aggiornate.

b. Trasmettere  all’Autorità,  entro  il  31  gennaio  p.v.,  a  mezzo  PEC  all'indirizzoThis email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.l’attestazione di avvenuto adempimento. La PEC deve riportare obbligatoriamente, nell’apposito modulo aggiornato, il codice fiscale della Stazione Appaltante e l’URL di pubblicazione delle informazioni (art. 3) in formato digitale standard aperto.

 Al riguardo, per gli Enti soci in regola con la quota servizi, Asmenet calabria rende disponibile gratuitamente la soluzione che consente di rispondere facilmente a tale obbligo. L’applicazione, inoltre, è stata aggiornata con le seguenti ulteriori funzionalità:

1.   L’integrazione delle informazioni già inserite con la possibilista di modificare e/o duplicare i CIG

precedentemente inseriti;

2.   Un nuovo strumento informatico che consente una migliore importazione automatizzata dei dati

all’interno del sistema. Oltre a garantire:

  • L’importazione automatica dei CIG già inseriti sul Portale Trasparenza (ANAC) all’interno del sistema;
  • L’inserimento delle informazioni sui CIG tramite maschere complete e intuitive;
    • La pubblicazione in modo automatizzato i file *.xml da trasmettere all’AVCP, suddivisi per annualità, in ottemperanza agli obblighi imposti dall’Autorità;
    • La pubblicazione delle informazioni sul proprio portale istituzionale anche sotto formato tabellare, come prescritto dall'Art 1, comma 32, legge 190/2012.

Per usufruire del servizio è sufficiente inviare la scheda di adesione sottostante via mail a This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it. o via fax al numero 0968 418792. Per maggiori informazioni chiamare lo 0968 412104.

>> Qui la Circolare

Entro il prossimo 31 gennaio le Stazioni Appaltanti, sottoposte alle normative sugli appalti pubblici, devono adempiere agli obblighi imposti dalla Legge 190/2012 (art. 1, comma 32) provvedendo a:

a.   Pubblicare sul proprio sito web istituzionale le informazioni di cui all’articolo 3 della Deliberazione n.26 del 22 maggio 2013 secondo la struttura e le modalità definite dall’Autorità sulla base delle specifiche tecniche per la pubblicazione dei dati aggiornate.

b. Trasmettere  all’Autorità,  entro  il  31  gennaio  p.v.,  a  mezzo  PEC  all'indirizzoThis email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.l’attestazione di avvenuto adempimento. La PEC deve riportare obbligatoriamente, nell’apposito modulo aggiornato, il codice fiscale della Stazione Appaltante e l’URL di pubblicazione delle informazioni (art. 3) in formato digitale standard aperto.

 Al riguardo, per gli Enti soci in regola con la quota servizi, Asmenet calabria rende disponibile gratuitamente la soluzione che consente di rispondere facilmente a tale obbligo. L’applicazione, inoltre, è stata aggiornata con le seguenti ulteriori funzionalità:

1.   L’integrazione delle informazioni già inserite con la possibilista di modificare e/o duplicare i CIG

precedentemente inseriti;

2.   Un nuovo strumento informatico che consente una migliore importazione automatizzata dei dati

all’interno del sistema. Oltre a garantire:

  • L’importazione automatica dei CIG già inseriti sul Portale Trasparenza (ANAC) all’interno del sistema;
  • L’inserimento delle informazioni sui CIG tramite maschere complete e intuitive;
    • La pubblicazione in modo automatizzato i file *.xml da trasmettere all’AVCP, suddivisi per annualità, in ottemperanza agli obblighi imposti dall’Autorità;
    • La pubblicazione delle informazioni sul proprio portale istituzionale anche sotto formato tabellare, come prescritto dall'Art 1, comma 32, legge 190/2012.

Per usufruire del servizio è sufficiente inviare la scheda di adesione sottostante via mail a This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it. o via fax al numero 0968 418792. Per maggiori informazioni chiamare lo 0968 412104.

>> Qui la Circolare

l principio della scissione degli effetti della notificazione per il notificante e il destinatario trova fondamento nell'esigenza di non far ricadere sul notificante incolpevole le conseguenze negative del ritardo nel compimento di attività del procedimento notificatorio sottratte al suo controllo;

A partire dall'entrata in vigore dal nuovo Regolamento (il 25 maggio u.s.), Asmenet Calabria ha affiancato gli Enti associati gratuitamente in tutti gli adempimenti previsti durante questa prima fase di applicazione.
Il 4 settembre 2018 è stato pubblicato nella Gazzetta ufficiale del 4 settembre 2018 (Disposizioni per l'adeguamento della normativa nazionale alle disposizioni del regolamento UE 2016/679), che completa un lungo iter normativo.
Completata la prima fase, si rende ora necessario partire con la seconda fase, con una serie di incontri operativi per approfondire l’applicazione informatica resa disponibile per:

    • la compilazione, tenuta e aggiornamento del “registro dei trattamenti”;
    • la generazione delle informative ai sensi degli articoli 13 e 14 del Regolamento;
    • la valutazione di impatto sulla protezione dei dati (csd DPIA).

Si tratta di un ulteriore passo in avanti verso quella realizzazione completa del “SISTEMA PRIVACY COMUNALE, che tutte le Pubbliche amministrazioni devono realizzare in ossequio al nuovo Regolamento europeo.

Sul tema, per le prossime settimane sono stati organizzati una serie di incontri formativi gratuiti :

    • 24/10/2018 - Castiglione Cosentino (CS)
    • 29/10/2018 - Ciro (KR)
    • 30/10/2018 - Palmi (RC)
    • 31/10/2018 - Lamezia Terme (CZ)
    • 06/11/2018 - Scalea (CS)

Per gli Enti interessati a partecipare agli incontri formativi, è sufficiente inviare la scheda di adesione in allegato via mail a  This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.  o via fax al numero 0968/418792.

>> Qui la circolare e la scheda di adesione

Con la Circolare n. 3 del 1 ottobre 2018, il Ministro per la Pubblica amministrazione ha richiamato l’attenzione delle Amministrazioni pubbliche sulla indifferibile individuazione della figura del responsabile per la transizione al digitale e alla relativa registrazione sull’Indice delle pubbliche amministrazioni (IPA -www.indicepa.gov.it).

Tutte le Amministrazioni pubbliche, in base al comma 1-sexies, sono obbligate a individuare un “ufficio per il digitale” tra quelli di livello dirigenziale oppure, se privi, individuano un “responsabile per il digitale” tra le proprie posizioni apicali. A quest’ultimo deve essere affidata la transizione alla modalità operativa digitale e i conseguenti processi di riorganizzazione finalizzati alla realizzazione di un'amministrazione digitale (e-government) e aperta (open government), di servizi facilmente utilizzabili e di qualità, attraverso una maggiore efficienza ed economicità.

Asmenet, forte della positiva esperienza maturata nelle tematiche di ICT e di eGovernment, rende disponibile il proprio “centro per la transizione al digitale”, che si propone di affiancare il responsabile per il digitale degli Enti soci nel percorso di transizione al digitale proponendo un supporto che si articola nelle seguenti attività:

  1. Supporto alla nomina del Responsabile della Transizione al Digitale, effettuando l’analisi delle competenze, la definizione delle mansioni e delle risorse necessarie;
  2. Assessment dell’Ente, attraverso una analisi del contesto interno e di quello in cui opera, finalizzata alla ricognizione puntuale delle opportunità esistenti e dei possibili ambiti di intervento;
  3. Supporto alla predisposizione del Piano Triennale dell’Informatica dell’Ente in cui coniugare le priorità strategiche dell’Ente e i limiti tecnico-normativi in tema di Agenda Digitale.

Per gli Enti che vogliono usufruire del servizio, GRATUITO PER I SOCI in regola con la quota,  è sufficiente inviare la scheda di adesione in allegato via mail a  This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.  o via fax al numero 0968/418792.

>> Qui la circolare e la scheda di adesione

Additional information